GORE-TEX a ISPO 2019

In occasione di ISPO 2019, Gore presenta i nuovi e versatili prodotti GORE-TEX a 3 strati con trattamento DWR senza PFCEC e un backer tinto in massa realizzato con poliestere riciclato
Un’ulteriore tappa del viaggio di Gore per la riduzione progressiva dell’impatto ambientale dei capi in tessuto

W. L. Gore & Associates (Gore) presenterà in anteprima il nuovo laminato GORE-TEX a 3 strati in occasione dell’ISPO di Monaco di Baviera (3-6 febbraio). Questo prodotto innovativo prosegue il percorso volto a sviluppare tessuti performanti, adatti a ogni utilizzo, per ridurre l’impatto ambientale dei capi outdoor senza trascurare le esigenze in fatto di comfort e protezione durevoli nel tempo.

Si tratta di giacche outdoor versatili, impermeabili, antivento e traspiranti nel tempo, realizzate con laminati GORE-TEX a 3 strati che presentano un nuovo backer tinto in massa in poliestere riciclato, oltre a un trattamento DWR (Durable Water Repellent) sul tessuto esterno senza PFC nocivi per l’ambiente (DWR senza PFCEC).

Il lancio dei nuovi prodotti GORE-TEX a 3 strati con DWR senza PFCEC è un altro importante passo avanti verso l’obiettivo di eliminare i PFC nocivi per l’ambiente dal ciclo di vita dei tessuti dei propri prodotti al consumo, come annunciato a febbraio 2017 (http://www.gore-tex.com/pfcgoal).

I nuovi capi a 3 strati progettati con la tecnologia di prodotto GORE-TEX offrono la versatilità quotidiana unita al giusto livello di protezione e comfort durevoli nel tempo, per un’ampia gamma di attività urbane e outdoor di carattere generale: campeggio, escursionismo e viaggi avventurosi fino al golf, lo sci e altre attività sportive. Le nuove giacche a 3 strati sono impermeabili e presentano la garanzia del marchio “GORE-TEX GUARANTEED TO KEEP YOU DRY™”.

“La nostra ultima innovazione è estremamente versatile e adatta all’uso quotidiano, oltre a offrire numerosi vantaggi”, ha dichiarato Ryder Pingry, Product Specialist presso Gore Fabrics. “È impermeabile nel tempo, antivento ed estremamente traspirante, per una sensazione molto confortevole. Il nuovo e versatile hardshell a 3 strati offre una combinazione ottimale di prestazioni e minor impatto ambientale”.

Il nuovo trattamento DWR senza PFCEC è stato accuratamente testato da Gore con risultati eccellenti ed è presente sul mercato sin dalla stagione A/I18, con i prodotti GORE-TEX a 2 strati. Il trattamento DWR senza PFCEC è stato approvato dai sistemi bluesign® e soddisfa i requisiti dell’OEKO-TEX® Standard 100.

Per valutare e confrontare le sostanze chimiche DWR, Gore utilizza metodi di test brevettati. Questi test sono svolti presso i laboratori e nella camera della pioggia di Gore per simulare l’utilizzo che ne fanno i consumatori. Oltre ai test di laboratorio di Gore, numerose prove svolte sul campo in Scozia e negli Stati Uniti per le attività outdoor in generale (escursionismo, passeggiate all’aperto, attività all’aperto, lavori all’aperto e spostamenti urbani) hanno dimostrato che più del 90% degli utenti che hanno partecipato ai test è soddisfatto delle prestazioni del nuovo trattamento DWR senza PFCEC dei capi GORE-TEX a 3 strati.

“Dal punto di vista della sostenibilità, i nuovi capi GORE-TEX a 3 strati sono prodotti chiave: presentano un trattamento DWR senza PFCEC oltre a un backer tinto in massa realizzato con materiali riciclati”, ha spiegato Bernhard Kiehl, Fabrics Sustainability Leader di Gore. “Questa innovazione di prodotto evidenzia il nostro obiettivo di offrire capi adatti a ogni utilizzo riducendo al contempo l’impatto ambientale mediante l’applicazione di tecnologie all’avanguardia e l’utilizzo di materiali sicuri e durevoli nel tempo”.

Per più di un anno, Gore ha collaborato con l’intera supply chain per sviluppare un nuovo filato tinto in massa completamente riciclato, con il peso minimo (denaro) mai realizzato prima. Per produrre 1000 metri del nuovo tessuto per il backer sono state utilizzate circa 4000 bottiglie di plastica riciclate.

La tintura in massa è una tecnologia di tintura del filato con una differenza semplice, ma intelligente, rispetto alle tradizionali tecniche di tintura. Durante il processo di tintura in massa, i coloranti vengono mescolati con i granuli di nylon o poliestere prima della filatura. Il filato che ne deriva è colorato in modo permanente e in profondità e pronto per essere tessuto. Questo processo consente di risparmiare circa il 96% del potenziale di riscaldamento globale e l’88% della carenza idrica rispetto alla tradizionale tintura a getto (secondo l’Higg Material Sustainability Index).

Gore ha rivoluzionato il settore dell’outerwear con il tessuto GORE-TEX, impermeabile e traspirante, 40 anni fa e resta una delle aziende più innovative di abbigliamento ad alte prestazioni. I capi in tessuto di Gore offrono protezione e comfort negli ambienti più difficili e nella vita di tutti i giorni, per consentire a chi li indossa di raggiungere i propri obiettivi nella massima sicurezza e praticità. Dall’escursionismo sotto la pioggia battente, alle operazioni militari e antincendio, Gore conosce perfettamente le esigenze dei consumatori e del settore per poter sviluppare prodotti che offrono notevoli vantaggi in termini di prestazioni.